Heath Ledger, il cinema che uccide?

il

Omaggio di ZOa Studio a Heath Ledger

Dopo aver parlato, la settimana scorsa, di un artista dai molti talenti come Dave Grohl, vi parliamo di Heath Ledger, attore molto talentuoso in varie discipline, sorprendentemente anche negli scacchi e nella danza.

Lo facciamo oggi a 14 anni dalla sua prematura scomparsa, avvenuta il 22 gennaio 2008.

Gli inizi di Heath Ledger

Heathcliff Andrew Ledger è nato il 4 aprile 1979 nella città australiana di Perth. È interessante notare che Heath e sua sorella Katherine hanno preso il nome in onore dei personaggi principali del famoso romanzo di Emily Bronte, Cime tempestose.

Heath Ledger passa la sua giovinezza in Australia, dove ha praticato diverse attività sportive (cricket, football australiano, hockey su prato…). Campione di scacchi junior dell’Australia occidentale all’età di 10 anni, ha debuttato sul palco con la Globe Shakespeare Company. Diventa persino coreografo! Questo per farvi capire quante cose sapeva fare.

Nel 1995, ha ottenuto il suo primo vero ruolo nella serie Sweat.

La carriera di attore di Heath Ledger è decollata nel 1996, quando ha recitato nella serie televisiva sportiva Pot. Ben presto divenne piuttosto famoso in Australia e ricevette un invito a recitare negli Stati Uniti. Nel 1997, ha ottenuto il ruolo principale nella serie “Roar” e ha iniziato una relazione con l’attrice Lisa Zane, allora 35enne, che ha seguito a Hollywood.

A Hollywood, Heath ha trovato rapidamente un agente e ha ottenuto nuovi ruoli, tra cui nella commedia giovanile “10 Cose che odio di te” – la versione moderna di “La bisbetica domata” di Shakespeare. Tuttavia, l’immagine di un giovane bell’uomo, con cui sospiravano molti studenti delle scuole superiori americane, non fece molto per realizzare il suo eccezionale talento recitativo, e Ledger iniziò a cercare proposte più serie.

I ruoli importanti

Nel 2000, Heath Ledger interpreta il figlio dell’eroe Mel Gibson nel sensazionale film di Roland Emmerich “Patriot“. Questo lavoro ha portato il giovane attore alla fama mondiale e ai primi premi professionali. Nonostante negli anni successivi abbia interpretato molti ruoli interessanti, il più grande successo di Ledger è stato nel 2005.

In quell’anno infatti 4 film con la sua partecipazione sono stati rilasciati contemporaneamente. Inoltre, l’attore è riuscito a interpretare ruoli completamente diversi l’uno dall’altro, cosa che fa comprendere il suo straordinario talento.

Nel film “I fratelli Grimm“, che ha presentato al pubblico una storia alternativa dei famosi narratori, Ledger ha interpretato uno dei fratelli, Jacob. In The Kings of Dogtown, il mercante di tavole da surf sempre ubriaco. Nel film in costume “Casanova” l’attore ha ottenuto il ruolo dal protagonista del famoso seduttore. Il più controverso e, allo stesso tempo, di grande successo è stato il ruolo di uno dei cowboy innamorati nel film un po’ oltraggioso di Ang Lee “Brokeback Mountain”, che ha fatto vincere a Heath una nomination all’Oscar.

Sul set incontra Michelle Williams. I due attori danno alla luce Matilda-Rose.

Nel 2007, sono state completate le riprese de Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan, che è diventato la continuazione della serie di film di Batman. Heath Ledger ottiene il ruolo del cattivo principale: il Joker. Secondo i colleghi, in particolare il famoso attore britannico Michael Kane, il giovane attore è riuscito a superare lo stesso Jack Nicholson, che ha interpretato il Joker in uno dei film precedenti, come uno spaventoso killer psicopatico.

La morte di Heath Ledger

C’è chi dice che forse sia stato il ruolo del Joker a uccidere Ledger. Heath si era chiuso per diverse settimane in una stanza d’albergo, giocando con la sua voce, le sue risate e chiudendosi nella testa di questo oscuro cattivo.

Il lavoro lo aveva completamente esaurito, tanto che l’attore aveva iniziato a prendere molti antidepressivi in ​​combinazione con antidolorifici e sonniferi.

Questo inquietante “cocktail” divenne probabilmente il motivo della sua morte.

Durante le riprese del film Parnassus, L’uomo che voleva ingannare il Diavolo Heath Ledger viene trovato privo di sensi nel suo letto, esattamente il 22 gennaio 2008,. Overdose di droga.

Purtroppo, la morte di Heath Ledger è brutale, e avviene in un momento di piena gloria. Più tardi nel corso dell’anno, e quindi postumo, esce Il Cavaliere Oscuro. L’interpretazione del Joker è così brillante che il ruolo gli vale tre premi postumi, un Golden Globe, un BAFTA e un Oscar.

Nel 2009, esce postumo Parnassus. Poiché l’attore non era stato in grado di completare le riprese, viene sostituito nelle sue scene da Johnny Depp, Colin Farell e Jude Law (la sceneggiatura è adattata di conseguenza).

Il ricordo

Come detto poco fa, Heath Ledger avuto una figlia con Michelle Williams nel 2005, prima di separarsi dall’attrice nel 2007.

Con la nascita di Matilda, l’attore aveva realizzato il suo sogno di mettere su famiglia. Tuttavia, questa ritrovata felicità ha solo mascherato la sua personalità depressiva, un tratto che ha contribuito notevolmente alla rottura della relazione nel 2007.

Il suo abuso di droga e il suo stile di vita controverso gli sono costati la sua relazione con Michelle, che lo ha mandato in una fatidica discesa all’inferno”, ha detto la stessa fonte. La sua autopsia ha stabilito che Heath aveva consumato una miscela letale di antidolorifici, ansiolitici e sonniferi.

Mentre la sua morte è stata considerata “accidentale”, molti ora indicano che la star è stata molto turbata dalla perdita dei due amori della sua vita. “Era profondamente infelice”, ha rivelato il suo allora vocal coach Gerry Grennell. Heath era un uomo distrutto”.

Conclusione

Forse non sapremo mai se l’attore si è tolto la vita di proposito, ma a prescindere, più di una dozzina di anni dopo, i suoi ammiratori e i suoi cari non fanno sbiadire la sua memoria.

Appena dopo la morte di Ledger è uscito un libro “Hollywood’s Dark Star” che gli rende omaggio e fa prendere visione della sua creatività. Nel 2015 è uscito il Testamento di Heath Ledger, un libro che riporta le diverse interviste rilasciate dall’attore in cui espone le sue preoccupazioni, i suoi dubbi e le sue paure.

Ultima uscita nel 2018, in occasione del decimo anno dalla sua prematura scomparsa. Viene rilasciato un documentario “I am Heath Ledger”, una testimonianza da parte di famigliari, amici e artisti che hanno avuto la fortuna di lavorare con lui.

Non resta che congedarci con le parole del personaggio più famoso di Heath Ledger, Joker, che sono quest’oggi particolarmente significative:

Loro ti vogliono morto, così possono tornare indietro. Ma io so la verità: non si torna indietro. Tu hai cambiato le cose. Per sempre.

#anextraordinarytalent

#todietosleepperchancetodream

Please follow and like us:
Pin Share

Rispondi