Punk is not dead, yet

Zoa Studio illustrazione per Nana e Ren
Zoa Studio illustrazione per Nana e Ren

Il 2 febbraio 1979 a New York, a soli 22 anni, Sid Vicious si toglie la vita con una overdose di eroina. Solo pochi giorni prima era stato scarcerato in attesa del processo, per l’assassinio della sua fidanzata Nancy Spungen nel loro appartamento al famoso Chelsea Hotel ( Just Kids). Non si saprà mai chi ha accoltellato Nancy il 12 ottobre del 1978 all’addome con un pugnale appartenente a Sid. Qualcuno punta l’indice contro lo spacciatore.

Sid e Nancy ebbero una infanzia difficile. Il primo orfano di padre e con una madre tossicodipendente, la seconda affetta da turbe psichiche che la portarono a tentare il suicidio a 14 anni.  In terapia le diagnosticarono un disturbo schizofrenico.

I due si conobbero a neppure vent’anni, agli inizi del 1977, in occasione di un concerto degli Heartbreakers. Nancy era fuggita dall’America appena maggiorenne, probabilmente al seguito di Jerry Nolan, il batterista dei New York Dolls.

Nonostante i tentativi di John Lydon, cantante dei Sex Pistols e colui che battezzò Sid con  l’appellativo “Vicious” a causa del criceto che Vicious possedeva e che Lydon considerava malvagio (vicious in inglese), di tenere Sid lontano da Nancy, nota eroinomane, i due si piacquero e  poco dopo essersi conosciuti Sid Vicious e Nancy Spungen intrapresero una relazione stabile diventando inseparabili. L’eroina farà da collante.

(Per leggere di un’altra coppia folle andate qui: Harley Quinn + Joker = Sick Love )

L’ultima dose, donata a Sid dalla madre Anne secondo quanto lei stessa ha ammesso, aiutò Vicious nell’ennessimo tentativo di farla finita.  Lasciò un biglietto scrivendo di voler esser sepolto di fianco alla sua fidanzata Nancy con addosso i suoi jeans, la sua giacca di pelle e i suoi anfibi.

La madre di Nancy non consentì che Sid venisse seppellito vicino a sua figlia perché non aveva mai approvato la loro relazione. La madre di Vicious decise di far cremare il figlio. Dove siano le sue ceneri è un mistero. La versione più diffusa le narra disperse all’aeroporto di Heathrow, dopo che la madre Anne ne ruppe l’urna accidentalmente.

La relazione tra Sid e Nancy divenne un film omonimo interpretato da un giovane Gary Oldman e Chloe Webb per la regia di Alex Cox.

Ispirò i Ramones a scrivere Love Kills (all he wanted was some fun, now she’s lying in a pool of blood).

Ai Yazawa, userà Sid e Nancy come ispirazione per i meravigliosi personaggi di Nana e Ren nel manga a puntate Nana, interrotto nel 2000 a causa dei problemi di salute della disegnatrice. Non sto a dire che per me è come se l’ultima stagione del Trono di Spade non venisse mai messa in onda. Qualcuno ne ricorderà la versione animata trasmessa su MTV.

Nana di Ai Yazawa
Dvd, manga e illustrazione per Nana

Fin dove il manga ha preso dalla realtà?

1- Ren esteticamente assomiglia molto a Sid.

2- Entrambe le coppie hanno vent’anni.

3- Nana e Ren adorano i Sex Pistols.

 

sid-nancy-NANA.jpg
Riferimenti ai Sex Pistols in Nana

 

4- Nana è una fan di Vivienne Westwood, iconica stilista punk. La Yazawa ha studiato come stilista e i suoi manga ne sono intrisi. (L’istituto di moda di Cortili del Cuore, il glam rock in Paradise Kiss e il mondo punk in Nana)

Riferimenti a Vivienne Westwood
Riferimenti a Vivienne Westwood in Nana

5- Anche Ren fa uso di droghe e il suo non è un finale “…and they lived happily ever after”.

6 – Anche Nana ha qualche problema mentale, come Nancy.

7- Sia Nana che Ren hanno una infanzia problematica. Praticamente sono entrambi orfani. Tra l’altro Nana viene accusata da adolescente di prostituzione. Nancy, dopo esser scappata di casa da Philadelphia a New York, sbarca il lunario come spogliarellista.

8- Ren indossa il famoso lucchetto di Sid con la R di Rabbit (marca del collare). Nel manga, così come nel film Sid e Nancy, è Nana che glielo mette al collo.

9- Nell’ultimo volumetto edito di Nana troviamo Takumi e Yasu che si chiedono se la polizia procederà nell’indagare se Ren era alla guida dell’auto in stato alterato. Yasu afferma che a nessuno interesserà approfondire la questione: Ren, l’unico coinvolto nell’incidente è morto e la verità verrà sepolta. Analogamente, con Sid incapace di testimoniare e quindi l’unico principale sospettato fuori dalla scena, nessuno ha più avuto interesse a cercare ulteriori colpevoli nell’omicidio (o suicidio?) di Nancy.

Per chi fosse incuriosito dal caso di Sid e Nancy, Alan G. Parker, scrittore e giornalista, su richiesta della madre di Sid, che si suicidò nel 1996 con una overdose di droghe, ha filmato un documentario intervistando 182 persone coinvolte nella vicenda. Il titolo è “Who killed Nancy“.

7 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi